venerdì 3 settembre 2010

Andalusia-Italia

Le valigie sono pronte, un ultimo sguardo alla stanza per non dimenticare nulla e ci avviamo al garage.La guagliona è lì che ci aspetta per riaccompagnarci in aereoporto,è anche lei è stata una perfetta compagna di viaggio.
Ci immettiamo nella via alfonso XII e ancora una volta e per l'ultima volta  non riusciamo a trovare la E 30.Stamattina,però,ci aspetta un’aereo e non possiamo fare troppi giro a vuoto. Chiediamo ad un’automobilista che si affianca ad un semaforo ,ci fa segno di seguirlo ci accompagnerà lui
" gente Andulusa gentile ed ospitale "
Alla nostra destra scorrono i ponti che per 4 giorni sono stati i nostri punti di riferimento per le scorribande l' Alamillo o ponte della Barchetta e  l' Isabel II o di Triana
Ponte della Barchetta

Ponte Isabel I o di Triana
Arriviamo in aereoporto in tempo per consegnare la macchina,fare colazione e metterci in fila per il check inn e qui……….inizia l’ultima avventura.
All'andata avevamo viaggiato con la Vuelig senza avere nessun problema di bagaglio il ritorno ci era  stato prenotato dall'agenzia con la Rayair.
La valigia accettata  all'andata tranquillamente viene rifiutata dalla rayanair per sovrappeso, la differenza richiesta per consentire l’imbarco è di oltre 200 euro per entrambe le valigie.( ci terrei a precisare che il biglietto pagato non era particolarmente economico )
Insieme a noi parecchi altri viaggiatori,. All'accettazione si crea un caos assoluto la fila si allunga, la gente inginocchiata cercava di eliminare dalle valigie articoli da poter abbandonare poi a Siviglia ""un macello "per terra magliette, scarpe, beaty case.
La mia amica butta via creme e shampoo,io mi organizzo alla meglio con le mie scarpe in 2 sacchetti. Convinte di aver risolto con  piccoli bagagli a mano arriviamo  all’imbarco…….. la mia amica passa tenendo una delle borse in avanti e l’altra dietro la schiena,io vengo bloccata, purtroppo ne ho tre anche se piccolie L'hostess mi fa segno con la mano mostrando con il dito il numero uno. Iniziava a pervadermi un senso di irritazione profondo, mi guardo intorno e decido su due piedi la strategia scarico il contenuto della terza borsa nelle altre e faccio per passare, mi riblocca e con aria odiosissima mi ribadisce che ne deve passare solo una….
L'irritazione diventa rabbia non ho nessuna intenzione di lasciare i miei sandali alla Sivigliana  e mi vesto da" vajassa napoletana in odor di sceneggiata"inizio una giaculatoria a voce alta comunicandole nell'ordine:la nuova professione dei familiari,in particolare della madre e la frantumazione dei mie attributi  che non ho , in contemporanea mi dirigo verso il cestino dell’immondizia,tiro fuori il sacchetto, glielo svuoto davanti e lo riempio con le mie cose, faccio un nodo e glielo mostro
"ADESSO HO SOLO UNA BORSA" e mi avvio all'imbarco L'hostess mi rincorre io continuo a procedere verso l'aereo,lei urla io di più la gente applaude .Fine partita uno a  zero per me lei torna indietro e rinuncia.
Salita sull’aereo avevo l'adrenalina che quasi mi soffocava e chiaramente non sono riuscita a riposare un attimo. Ulteriore fastidio durate tutto il tragitto non hanno fatto altro che proporre vendite:
schede telefoniche,orologi, di tutto di più , avevo la sensazione che più di essere su un aereo ero su un autobus di gitanti verso l'Abbazia di Montecassino Sono convinta che questa compagnia riduca i prezzi all'osso e fa sborsare poi i soldi con i bagagli in poche parole sono dei truffatori e non mi vedranno più Tre ore di volo e siamo a Roma Ciampino. mi torna il buonumore,ridiamo di quanto accaduto ed in attesa di recuperare i bagagli mi avvicino alla porta di uscita…si apre e…
vedo il mio lui, un bacio velocissimo  mentre le porte si aprono e si chiudono " scene da film"
ma..questo è un altro viaggio, un viaggio diverso!
ci terrei a chiudere questo mio viaggio come si fa con i film  e quindi
Personaggi ed interpreti
Thelma                    Rita
Luise                       Maria Rita
La guagliona           Seat Leon 2000 Turbo Diesel
Si ringrazia in generale
Agenzia di Viaggio Nabilia nella persona di Gene
Compagnia Vuelig
Autostrade Andaluse A92-A4
Nelle città visitate:
Cordoba
Hotel Casa della Juderia
Ristorante Casa Pepe della Juderia
Granada
Hotel Sacromonte
Ristorante Oliver e gli altri di cui abbiamo dimenticato i nomi nella piazza della Romanilla
Siviglia
Hotel America
Ristorante Las Caracoles
Bar de tapas Lizarran
La festa di San’Anna al quartiere di Triana

Si ringrazia ulteriormente
Jamon de Serrano
Pesce alla planca
Tapas

Non si ringrazia
Compagnia Rayair
La reptionist dell'Hotel America a Siviglia
La compagnia Rayanair
E 30 mai trovata


Un ringraziamento particolare va agli uomini ed alle donne che nei secoli hanno preservato e custodito queste meraviglie patrimonio dell'umanità

Al prossimo viaggio  Telma e Louise

1 commento:

giorgio ha detto...

anche tu fai la vaiessa a volte