lunedì 11 ottobre 2010

Forse inizia veramente il viaggio

Riprendiamo la strada SS 114 per rientrare a Noto e finalmente iniziare la nostra vacanza.
Cerchiamo una via alternativa alla statale, vorremmo costeggiare il mare, vorremmo iniziare ad inebriarci di coste e panorami.
Ma ci rendiamo presto conto che non esiste una litoranea, bisogna entrare ed uscire su ogni paesino della costa; ma probabilemnte non siamo stati noi in grado di trovarla e se ce la vogliamo dire tutta neanche il TomTom.
Fatta una decina di chilometri usciamo dalla superstrada e ci avventuriamo per una strada provinciale che indica la riserva naturale del Simeto.
Il tempo sta migliorando siamo soli , ci fermiamo per leggere la tipologia di riserva e la flora e la fauna che la abitano non riusciamo, però ,ancora  a vedere il mare.
Attraversiamo una stradina non asfaltata ed all'improvviso ci ritroviamo davanti ad un cancello
-orrore- una riserva naturale con tanto di parco con villette vista e discesa a mare.
Il cancello è aperto , facciamo un giro sempre in moto, è tutto bruttissimo ed il mare non si riesce a vedere
Non ci piace per niente ce ne andiamo via velocemente facendo le condiderazioni di rito che non sto quà a descrivere ma che immaginerete.
Comincia  a rinfrescare in fondo è settembre il sole alle 19 sta già tramontando, ci avviamo velocemente e senza più fermarci verso Noto.
Arriviamo che è già scuro, saliamo nella nostra appartamentino, sistemiamo le nostre cose e finalmente una bella doccia rigenerante prima di andare a mangiare qualcosa.
Il tempo di stenderci per una mezzora di riposo ed il mio compagno crolla tra le braccia di Morfeo.
Perfetto- cerco di svegliarlo ricevendo in cambio dei mugolii e la tipica frase 5 MINUTI ancora,sorrido,non si svegliarà fino a domani mattina; non mi perdo d'animo, mi vesto e dicido di uscire.
Il nostro appartamentino e vicinissimo al centro, 5 minuti e sono nella zona pedonale.
E' uno spettacolo,bellissima, il duomo, i palazzi barocchi, il teatro, uno via l'altro;mozza il fiato, la gente passeggia,i negozi sono aperti , mi incanto a guardare.
La cattedrale di Noto



















Avevano detto in tanti che era bellissima ma credetemi lo è di più,è un gioiello di tufo incastonato.
Compro 2 panini e mi avvio verso casa ripromettendomi di fare colazione l'indomani mattina come una vera siciliana   "GRANITA DI MANDORLE E BRIOSCE"

Nessun commento: