lunedì 5 agosto 2013

Il Mercato del capo e la Cattedrale

24 luglio

Anche l’arrivo a Palermo è sempre spettacolare ;il sole sorge dal mare e la città si illumina

Sbarchiamo velocemente e c’è mia figlia ad aspettarci baci ed 
abbracci e ci dirigiamo verso Piazza San Domenico per fare colazione.


Sedute ai tavolini del Bar San Domenico che diventerà il nostro punto di riferimento per i giorni a venire sia per la gentilezza dei proprietari sia per la bontà dei prodotti serviti, ci organizziamo per la giornata. Mia figlia lavora quindi noi andremo in giro per la città e poi ci rivedremo in serata. A pochi passi, al largo Cavalieri di Malta e  di fronte il Palazzo Pantelleria" edificio nel quale sono state girate le scene del film il gattopardo" c’è il nostro b&b “ Il Gran Maestro”  secondo piano senza ascensore.
La fatica della salita con le valige viene premiata da una deliziosa stanza molto ampia affacciata sulla piazzetta, pulita,luminosa ed ariosa con tanto di aria condizionata, nella da eccepire anche per il costo a persona che è di 27 euro con prima colazione.

Il bagno è un po’ piccolo ma non importa.

Lasciamo i bagagli e ci dirigiamo  verso la vicinissima via Roma ,centro nevralgico della citta, da lì parallelamente e perpendicolarmente si intersecano tutte le strade ed i punti di interesse della città.

Attraversiamo i vicoli dell'Olivella e la via Maqueda tra tavolini di locali e bar deserti,sono appena le 8 del mattino,tra i panni stesi ad asciugare delle abitazione si intravede la cupola del  Teatro Massimo

Dal vicolo la piazza si materializza con una luce bellissima, il teatro è magnifico e ci attardiamo a fotografare ed a fotografarci.
Saliamo per la via Volturno, proprio accanto al teatro, la strada è fortunatamente ombreggiata il caldo ed il sole iniziano a picchiare ed ecco sulla sinistra la Porta Carini ingresso ad uno dei più bei mercati che io abbia mai visto 





”Il Mercato del Capo“ i balconi, le viuzze , la gente  qui c'è il concentrato della
“Palermitanità” usi e costumi si mescolano omogeneamente. I colori, i profumi le grida dei venditori, ti avvolgono in un’ abbraccio di allegria,di vita e di sole. Per me è come ritornare indietro nel tempo,in quel tempo in cui bambina accompagnavo mia nonna al mercato di Sant ’Anna di Palazzo a Napoli Il mercato del capo ha sostituito per fama il mercato della" Vucciaria" rappresentato degnamente in un dipinto di Renato Guttuso negli anni 70. Oggi purtroppo quasi completamente abbandonato
Riscendiamo tra bancarelle di spezie, di pesce e di frutta ripromettendoci di tornare per gli acquisti di prassi. Lungo la strada si possono visitare  due bellissime chiese: quella  di della Madonna della Mercede e quella dell’Immacolata Concezione al capo

Quest'ultima è un trionfo di marmi, strucchi, decori ed oro ;una facciata esterna quasi austera nasconde un interno che abbaglia per la ricchissima decorazione marmorea;le pareti sono interamente coperte fino alla cornice da una preziosa decorazione a marmi, il soffitto a botte è decorato da stucchi dorati ed inutile dilungarsi va visitata e punto





.
Inoltrandoci nel mercato del capo affascinate dalle bancarelle ci ritroviamo senza sapere come a pochi passi dalla Cattedrale di Palermo e precisamente verso l’entrata posteriore; in lontananza tra balconi se ne intravedono le guglie
L
La cattedrale della Santa Vergine Maria Assunta è il principale luogo di culto cattolico della città di Palermo . Per breve periodo la chiesa fu anche trasformata in moschea chiaramente durante l'invasione dei  saraceni
La chiesa è un'insieme di diversi stili ed ha subito nel corso dei secoli vari rimaneggiamenti. 
In questa cattedrale si può trovare la sintesi di storia e di arte dell’ultimo millennio in Sicilia. Sede delle incoronozioni dei sovrani  Normanni, di un Savoia e di  Borbone

Di fianco all'altare principale ci illumina il busto in argento massiccio di Santa Rosalia
Usciamo sul sagrato con un sole che arroventa le pietre e decidiamo di proseguire fino alla fermata del Sightseeing per un giro della città.
In fondo ne ho usufruito in tante città d’Europa mi sembra giusto farlo anche a Palermo
 

Nessun commento: